di Sara Santoro

Sabato pomeriggio alle 14:00 il Lecce incontrerà per la 38esima volta il Pescara. Negli ultimi dieci precedenti, le vittorie sono quattro per parte e due pareggi. Il Lecce ha vinto tre delle ultime quattro sfide di Serie B contro il Pescara, l’ultima lo scorso Novembre con il punteggio 3-1. La squadra abruzzese risulta, però,  essere quella contro cui il Lecce ha perso più trasferte in Serie B: 10, sulle 16 totali. Gli uomini di mister Grassadonia, in panchina da circa una settimana, non vanno in gol da quattro partite casalinghe di campionato e provengono da un pareggio a reti bianche con il Frosinone. Ma quella che sulla carta sembra essere una partita favorevole per Corini, può nascondere grandi insidie dietro l’angolo; del resto la continuità non è stata una costante dei giallorossi quest’anno. Dopo due vittorie consecutive, Cremonese e Cosenza, il Lecce è chiamato alla prova del nove: dimostrare di aver preso il giusto passo e di aver ritrovato grinta ed entusiasmo ma soprattutto un bel gioco. Dal punto di vista tattico, per gli abruzzesi rientra dalla squalifica Balzano mentre lavorano di nuovo in differenziato Rigoni e Ceter. In casa giallorossa, invece, Tachtsidis è tornato in gruppo, mentre si allenano a parte Dermaku, Rodriguez, Henderson, Listkowski, Calderoni e Monterisi. La sfida di sabato sarà arbitrata dal sig. Ivan Robilotta della sez. di Sala Consilina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here