Damiana Patrimia 15/10/2018

MELPIGNANO (Lecce) – Promuovere la sostenibilità dello stare in questo
pianeta, in quattro giornate di incontro e confronto sulle tematiche della salute,
della spiritualità e dell’ecologia. Come una festa “diffusa”, senza barriere
concettuali, con oltre 80 appuntamenti tra workshop, dimostrazioni pratiche,
esposizioni, live show, concerti, proiezioni, artigianato e veg food, torna nel
Salento “Cosmic Fest – Salute Spiritualità VegBio”, da giovedì
26 a domenica 29 luglio nell’ex Convento degli Agostiniani di Melpignano.
Ad organizzarlo – si legge nel comunicato – è l’Associazione Cosmic Community,
con il patrocinio del Comune di Melpignano e della Regione Puglia, la
collaborazione di Apulia Film Commission e la partecipazione di numerosi
operatori e associazioni del territorio. La quarta edizione del Festival Veg e
Olistico del Sud Italia, spicca per una proposta sempre più varia di percorsi
intorno alle discipline olistiche, alla meditazione, all’alimentazione, con
astrologia, sciamanesimo, yoga, sufi, naturopatia, antispecismo, radionica,
bioedilizia, autoproduzioni agricole, e per la presenza di ospiti internazionali, tra
cui ADAN JODOROWSKY.

ADAN JODOROWSKY presenterà in concerto gratuito e in prima nazionale per
l’Italia il suo ultimo album, “Esencia Solar”, nonché l’ultimo capolavoro
cinematografico di cui è protagonista e compositore della colonna sonora, “Poesia
senza fine”, firmato dal padre Alejandro.

IL CONCERTO DI ADAN JODOROWSKY, un suggestivo viaggio nelle sonorità
sudamericane con incalzanti e poetici testi di forte valore spirituale, È IN
PROGRAMMA VENERDÌ 27 LUGLIO ALLE ORE 21.45. Il giorno successivo, 28
LUGLIO, alle ore 18.30, il musicista-attore incontrerà il pubblico per un
approfondimento sul suo percorso artistico e spirituale. A seguire, la proiezione
dell’acclamato film di cui è interprete principale, “Poesia senza fine”, ultima opera

cinematografica di grande valore artistico e spirituale, considerata da alcuni un
“capolavoro”, firmata dal regista e scrittore franco cileno Alejandro Jodorowsky.

Dalla Colombia giungerà poi nel Salento l’esperto di “Fruttoterapia” ALBERT
RONALD MORALES, biochimico che da circa 40 anni si dedica a studiare le varie
componenti della frutta, le possibili combinazioni che siamo soliti consumare e
l’effetto che quello che assumiamo ha sul nostro corpo, sia in quanto a benefici
che a controindicazioni. In seguito a diversi test di laboratorio da lui effettuati, il
ricercatore è arrivato ad una serie di risultati poi riportati in alcuni libri sulla
“fruttoterapia”, cioè l’uso sapiente del consumo di frutta a vantaggio della nostra
salute. Morales ha inoltre creato la Banca genetica della fruttoterapia per
salvaguardare specie in via di estinzione, catalogando oltre 5.000 specie e
200.000 varietà di frutta. Nell’ambito di un progetto patrocinato dall’ONU ha
analizzato e sviluppato cure a base di frutta efficaci contro molte malattie con
risultati sorprendenti. Collabora con numerosi programmi radiotelevisivi di diversi
Paesi, considerato un’autorità di fama internazionale, tiene conferenze e seminari
in tutto il mondo. L’incontro con ALBERT RONALD MORALES è in programma
giovedì 26 luglio alle ore 19.30.

Il festival promuove il benessere partendo anche dall’adozione di scelte alimentari
a base vegetale. Non a caso dunque “Cosmic Fest” ospita quest’anno anche il
Dott. VASCO MERCIADRI, uno dei più conosciuti divulgatori in Italia di
alimentazione vegana, membro del Comitato Scientifico di Associazione Vegani
Italiani Onlus. Si è laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Pisa nel
1977, specializzato in Igiene e Medicina Preventiva, è esperto in omeopatia,
medicina naturale e iridologa. Da molti anni tiene in Italia e all’estero incontri su
medicina naturale, yoga e alimentazione. È spesso ospite di programmi
televisivi. LA CONFERENZA DI MERCIADRI SI TERRA NEL POMERIGGIO
DI GIOVEDÌ 26 LUGLIO.

Quest’anno nei quattro giorni del “Cosmic Fest” forte è la presenza di
grandi sciamani di fama mondiale in conferenze e percorsi di guarigione
dell’anima: il 27 luglio alle ore 17, ALBERTO RUZ BUENFIL guiderà una
cerimonia della cultura andina, oltre che presentare l’ultimo film di Thomas Torelli,
“Pachamama”; il 27 luglio ore 18, LUNA NIKOL, “kurandera” che viene dal
Messico e che proporrà un cerchio di guarigione delle ferite, una terapia dall’antica

cultura sciamanica messicana sullo scioglimento dei traumi del corpo e per
riequilibrare l’energia (sarà disponibile anche a degli incontri
individuali); AGUSTIN CHAMANAZUL OREA, con una conferenza sullo
sciamanesimo e con la lettura accurata dell’aurea; ANTONIO GIACCHETTI,
studioso della cultura dei Maya, e tanti altri.

Per il tema del “food forest” (un tipo di coltivazione multifunzionale a bassa
manutenzione che prende a modello l’ecosistema foresta) e della bioedilizia, il
festival ospiterà domenica 29 luglio STEFANO SOLDATI uno dei pionieri in
Europa, insieme a Barbara Johns, per le costruzioni in balle di paglia. Ci parlerà
anche del food forest e delle pratiche di permacultura.

Nel festival, Cosmic Community presenterà il suo ultimo progetto tutto al
femminile: assorbenti di cotone lavabili. La linea si chiama Ama tu luna ed è
ideata da Jaquelina Barra e Daniela De Donatis: propone a tutte le donne di
abbandonare gli assorbenti usa e getta a favore di assorbenti di tessuto fatti a
mano. “Gli usa e getta sono spesso ricchi di tante sostanze contaminanti che
provocano infezioni, secondo diverse ricerche scientifiche – dice Barra. Questo
nuovo concetto di affrontare il ciclo mestruale non solo aiuta la donna ad
attraversarlo in modo più sano per la propria salute, ma è un importante atto di
salvaguardia del Pianeta Terra (ogni donna nell’arco della sua vita fertile consuma
circa 12.000 assorbenti usa e getta. Un bel colpo per l’amata nostra Terra!).
Senza pensare alla parte economica”. La presentazione di “Ama tu luna”, prevista
alle ore 18 del 27 luglio, si avvarrà delle testimonianze di ostetriche, con la
collaborazione di esperti, e si concluderà con una meditazione in cerchio per la
guarigione attraverso la connessione col ciclo lunare​ guidata da Luna Nikol​. “E’
un’iniziativa di salvaguardia del pianeta e di aiuto sociale – conclude Jaquelina
Barra. Cosmic Community donerà Ama tu luna ad alcune comunità in Africa e
India”.

Per il Cosmic Fest 2018, cospicuo è anche l’apporto dato dalla rete di
collaborazioni con associazioni ed operatori del territorio, selezionati per
competenza ed esperienza nel settore. Giovanna Pedone per riflessologia e onde
intuitive theta, riequilibrio del corpo fisico ed emozionale (al Cosmic Fest sarà
ospite con una conferenza e con sessioni individuali). Gianfranco Margiotta per
la radionica, tecnica di riequilibrio energetico che nasce agli inizi del ‘900 e conta

oggi operatori in tutto il mondo. Patrizia​ Cosm​o​ e David Scardino per
il massaggio ​​tradizionale​ ​Thai. Davide Calò con il “Bagno Armonico con
Campane Tibetane”.

Ancora, Angela Calabretto con la biodanza, Sonia Stomeo per il feldenkrais,
processo educativo che utilizza il movimento corporeo per il miglioramento delle
possibilità psico-neuromotorie nell’essere umano, Sharon De Paolis per
il counseling, attività relazionale, svolta da personale specializzato (counselor),
finalizzata a orientare, sostenere e sviluppare le potenzialità di persone
momentaneamente in difficoltà, l’indiano Shajeer con la “Cucina della
Coscienza”. Previsto anche un workshop di Metodo Aviva, utilizzato per diversi
problemi come la fertilità, fibromi, infezioni, ecc., con la conduzione di Melinda
Tassi.

In programma anche l’intervento del giornalista e sociologo salentino Luigi Russo,
con il “Capitalismo predatore”.

Le serate saranno allietate da musica dal mondo: oltre al concerto di Adan
Jodorowsky, nei quattro giorni festival si susseguiranno le esibizioni
dell’iraniano PEJDMAN TADAYON (26 luglio) con musica canti e danze Sufi, i
gitani ALMORAIMA (28 luglio), i GHETONIA (29 luglio) con la loro musica del
mediterraneo.

La Fondazione Emmanuel di Lecce il 26 luglio interverrà invece con
un’azione poetica di integrazione sociale che vedrà protagonisti i rifugiati del
centro dal titolo “METTITI NEI MIEI PANNI. Storie Migranti”.

Durante le quattro serate del festival (ingresso gratuito, con orario dalle ore 17 a
mezzanotte) saranno allestiti stand di cibo Vegan e articoli ecosostenibili,
mercatino dell’ artigianato e Km0.

AL COSMIC FEST L’ACQUA è GRATUITA

DURANTE LE QUATTRO GIORNATE DI COSMIC FEST DISTRIBUZIONE GRATUITA
DI ACQUAAL BICCHIERE OFFERTA DALLA “COOPERATIVA DI COMUNITA” DI
MELPIGNANO. L’obiettivo è favorire il riciclo dei contenitori e limitare dunque il

consumo di plastica. L’invito è a portare la propria borraccia, la propria bottiglietta
o il proprio bicchiere con se. Sul posto saranno disponibili bicchieri in mais al
prezzo di pochi centesimi. (Il consumo sarà comunque limitato).

Il “Cosmic Fest” si presenta come una coccola di speranza da condividere.
È frutto di un movimento, Cosmic Community, che partito dal Salento raccoglie
ormai consensi ben oltre il proprio territorio d’origine. Il festival, infatti, nato
completamente dal basso, è ormai riconosciuto come il più importante punto di
riferimento per il Sud Italia nel settore, ma, come un flusso continuo, sta
allargando il proprio raggio d’azione fin oltreoceano. Dopo un’anteprima di
successo tenutasi a Matera a marzo, e dopo la quattro giorni di Melpignano, dal 26
al 29 luglio, si lavora ad un’edizione in Argentina, a Buenos Aires.

“Proponiamo una visione di mondo fuori dall’ordinario. Un mondo che può essere
attraversato con amore, sostenibilità e cura, mettendo in gioco se stessi nelle
relazioni con il tutto – spiega Federico De Giorgi, ideatore e organizzatore del
“Cosmic Fest-Salute Spiritualità VegBio”. Il Cosmic Fest è uno spazio concreto di
creazione e condivisione che sta ottenendo grandi riscontri, è un abbraccio per
chiunque, un coccolarsi per una possibile elevazione della coscienza e dello spirito.
Un dire “Benedica!” ad ogni tentativo di miglioramento, ad ogni tentativo di
eliminare qualsiasi barriera e sviluppare l’amore verso il tutto che ci viene offerto
dalla “divina natura” con generosità. Continuiamo a puntare ad un festival per il
benessere umano e planetario, un evento di condivisione alla ricerca della chiave
per la sostenibilità del pianeta”.

PROGRAMMA GIORNALIERO

GIOVEDÌ 26 LUGLIO (dalle 17 a mezzanotte)
Si aprono le porte alla 4^ edizione del COSMIC FEST.

Tante le iniziative in programma. Tra quelle che spiccano, con nomi di caratura
nazionale e internazionale, la conferenza su “Salute e l’alimentazione” del Dott.
VASCO MERCIADRI, uno dei più conosciuti esponenti del mondo vegan in Italia.

A seguire alle ore 19.30 ci sarà il nutrizionista colombiano ALBERT RONALD
MORALES, una autorità nel suo campo, che parlerà di come la frutta non solo sia

un ottimo alimento per il corpo umano, ma di come questa possa diventare un
grande efficace strumento per afrontare diverse malattie, a volte anche gravi.

Tra gli interventi della giornata anche quelli di LUIGI CHIRIATTI, ricercatore
nell’ambito delle tradizioni, che stringerà l’obiettivo sulle pratiche spirituali
nell’antico Salento e nel Mediterraneo, dell’indiano SHAJEER farà un “cerchio” per
farci sentire mondo della tribalosofia e accennare alle cure e rituali ancestrali
delle tribù. Ad arricchire il programma anche la biodanza di ANGELA
CALABRETTO, il workshop di feldenkrais di SONIA STOMEO e lo yoga della
risata di GIANFRANCO RECCHIA. La serata terminerà con l’attesissimo concerto
dell’iraniano PEJMAN TADAYON, con musiche e canti sufi accompagnati da danze.

Durante questa prima giornata la Fondazione Emmanuel di Lecce
interverrà invece con un’azione poetica di integrazione sociale che vedrà
protagonisti i rifugiati del centro dal titolo “METTITI NEI MIEI PANNI. Storie
Migranti”.

VENERDÌ 27 LUGLIO (dalle 17 a mezzanotte)
E’ la seconda giornata del Cosmic Fest 2018. Grande ospite a Melpignano, all’Ex
Convento degli Agostiniani è l’artista cileno ADAN JODOROWSKY: presenterà in
un concerto (ore 21.45, ingresso gratuito) in prima nazionale per l’Italia il suo
ultimo album,“Esencia Solar”, il sesto della sua carriera. Sarà un suggestivo
viaggio nelle sonorità sudamericane con incalzanti e poetici testi di forte valore
spirituale. Le canzoni di “Esencia Solar” scivolano su un percorso di suoni latini,
con voci indigene e un focus chiaramente centrato sulle storie delle persone e dei
costumi della sua terra. (Il giorno successivo, 28 LUGLIO, alle ore 18.30, il
musicista-attore incontrerà il pubblico per un approfondimento sul suo percorso
artistico e spirituale. A seguire, la proiezione dell’acclamato film di cui è interprete
princiapale, “Poesia senza fine”, ultima opera cinematografica di grande valore
artistico e spirituale, considerata da alcuni un “capolavoro” firmata dal genio
Alejandro Jodorowsky).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here